28 febbraio 2016

L'Istria in bianconero di Alessandro Croccolo

"Istrian Lands - Where the cars have no plates/Istria rurale, dove le auto non hanno targhe". Quarantotto scatti in bianco e nero, un realismo struggente che indaga l'Istria rurale contemporanea in una mostra fotografica.
dove le auto non hanno targhe
E in ogni click, in basso a sinistra, compare il nome del luogo dello scat-
to. Sappiamo dove siamo. Chi guarda sa così di che si parla. Il passato in-
dicibile di queste terre non compare, se non attraverso citazioni oblique
eppure chiare, come targhe d'auto mancanti quando occorre, o abbandoni
improvvisi, vuoti destinati a non essere riempiti, memorie vergognose.
Nei suoi scatti ci sono i luoghi, gli oggetti, i simboli, i lasciti e le memorie che portano il peso di un lungo passato irrimediabilmente lontano, estraneo al presente ma ancora in attesa di un futuro.
Un fotoracconto di Alessandro Coccolo, friulano, che lavora ancora con la pellicola e che però appare "informato sui fatti" più recenti, quelli della "nuova Croazia", l'imbarazzante convitato europeo che non ripudia nè Stepinac nè Pavelic nè Tudiman.

Nessun commento:

Posta un commento